I VINCITORI DEI PREMI LOESCHER EDITORE 2016


Alle classi 5B e 5E del Liceo scientifico Majorana di Caltagirone il Premio internazionale di lettura dantesca; alla giovane Giada Rinaldi dell'Istituto Madonna della Neve di Adro (BS) il Premio Prime Penne; e per Italians sono premiati il gruppo Italians in Marocco dell’Università di Rabat, i macedoni Skopjanisti e la Scuola media Bobbio di Torino

Torino, maggio 2016 – Sono stati resi noti i nomi dei vincitori che Loescher Editore premierà venerdì 13 maggio, a Torino, nello Spazio General Store della Scuola Holden (piazza Borgo Dora 49), a partire dalle ore 10. Si tratta dei vincitori del Premio internazionale di lettura dantesca, promosso in collaborazione con l’Accademia della Crusca; del premio di scrittura creativa Prime Penne; e di Italians Premio internazionale Bonacci, nato dalla collaborazione tra il Laboratorio di Comunicazione interculturale e didattica dell’Università Ca’ Foscari di Venezia e Bonacci Editore, marchio del catalogo Loescher.

Per l’edizione 2016 del Premio di lettura dantesca, al primo posto si confermano, per il secondo anno consecutivo, le classi 5B e 5E del  Liceo scientifico “Ettore Majorana” di Caltagirone (Catania) con il loro video sul canto XX del Purgatorio (vedi il video); secondo posto per la classe 3B dell’Istituto comprensivo "Dante Alighieri" di Cologna Veneta (Verona), premiata per la rilettura del canto XII del Paradiso (vedi video); terzo posto alla classe 3B dell’Istituto d'istruzione superiore artistica e classica “F.A. Gualtierio” di Orvieto per il video dedicato al canto XXXI del Paradiso (vedi video). Menzioni d’onore per: la classe 2A del Liceo classico "Francesco Stelluti" di Fabriano; per la classe 3DL dell’I.I.S. “Marie Curie” di Garda (Verona); e le classi 2A e 2B della Scuola media statale “E. Mestica” di Civitanova Marche.

Vincitrice del concorso Prime Penne, destinato a studenti della scuola secondaria di I e II grado, è Giada Rinaldi della classe 2A dell'Istituto paritario "Madonna della Neve" di Adro (Brescia), con il suo romanzo “La sindrome della pecorella smarrita”. Giada avrà la possibilità di vedere pubblicato il suo romanzo nella collana Prime Penne di Loescher Editore e di frequentare uno dei corsi di formazione messi in palio dalla Scuola Holden di Torino

Molta la soddisfazione per il risultato raggiunto dalla prima edizione del Premio Bonacci. “Un risultato - dichiara Fabio Caon, docente dell'Università Ca' Foscari di Venezia e autore insieme a Francesco Sartori della canzone Italians da cui il Premio ha preso avvio - sicuramente entusiasmante per quel che concerne la qualità dei prodotti ricevuti in termini di creatività e di ricerca linguistica. Dalla Cina al Marocco, dalla Spagna all'Italia, dall'Inghilterra alla Croazia, studenti di italiano di ogni età si sono cimentati nell'invenzione di testi che parlassero dell'Italia da prospettive diverse ma anche dei loro Paesi, a testimonianza di come l'apprendimento di una lingua e l'educazione interculturale siano favorite dal connubio tra fantasia e ragionamento dentro le maglie divertenti ma comunque molto impegnative del testo cantato”.

Ed ecco i vincitori del Premio Bonacci: per la sezione “Ricanta” la vittoria va al gruppo Italians in Marocco del Dipartimento di Italianistica della Facoltà di Lettere e Scienze Umane dell’Università Mohammed V di Rabat; menzione per il Campus Sino-Italiano dell'Università Tongji di Shangai; per la sezione “Usa la base e inventa le parole” i vincitori arrivano dalla Macedonia e sono il gruppo Skopjanisti di Skopjemenzioni per la scuola Lazzaro Spallanzani di Mestre-Carpenedo (Ve) e per il gruppo Michelbach di Marburg, in Germania. Per la sezione “Fai il video” il vincitore è Iotra10anni realizzato dalla Scuola media “Bobbio” di Torino; menzioni per i lavori del CdI_A1 di Valencia; dell’università di lingue stranieri YueXiu dello ZheJiang, in Cina; del Colegio J.H. Newman di Madrid; del CPIA di via Policastro a Roma; e del gruppo sloveno Tolmin.

La cerimonia si aprirà con i saluti del direttore generale di Loescher Editore, Marco Griffa, a seguire Aldo Simeone e Didi Magnaldi, rispettivamente redattore ed editor di Loescher, e due lettori della Scuola Holden premieranno la vincitrice del concorso Prime Penne; poi sarà la volta dei vincitori del Premio di lettura dantesca, premiati da Domenico De Martino e Claudio Marazzini dell’Accademia della Crusca, e da Paola Sanini di Loescher; i premi per i vincitori del Premio Bonacci saranno consegnati da Fabio Caon e dalla redattrice Loescher, Chiara Romerio.


Contatti stampa PhP srl | Anna D’Amico – mob +39 347 8691998 – Email: press@piaccapi.com - www.piaccapi.com