Web Writing: 3 ebook gratis

3 utilissimi ebook ricchi di esperienze e di consigli per scrivere in maniera efficace e convincente sul web.


SWEAT: cerca parole, duplicati e controlla la punteggiatura dei testi


Questa piccola utility di manipolazione del testo / editor è utile per cercare ed estrarre le parole chiave da grandi quantità di testo.

Caratteristiche principali opzionabili

  • Visualizza il testo completo
  • Rimuove gli spazi multipli
  • Rimuove i nuovi paragrafi
  • Rimuove la punteggiatura
  • Rimuove i numeri
  • Rimuovere caratteri singoli
  • Solo parole che sono ripetute un numero X di volte
  • Rimuove tutti i duplicati di parole
  • Rimuove un elenco personalizzato di parole
  • Ordine alfabetico
  • Riscrive le parole con un carattere personalizzato
  • Delimita parole con qualsiasi carattere


Mappe Mentali e Scrittura - Umberto Santucci

Pdf di 40 pagine scritto dal Prof. Umberto Santucci in cui affronta alcuni problemi che si incontrano quando si inizia a scrivere, consigliando gli strumenti utili e le mappe mentali adatte.

Guarda il pdf

fonte: mestierediscrivere.com

Generatore di Grafici da Funzioni Matematiche automatico

Graph Sketch è un'originale applicazione online gratuita che consente di generare grafici di funzioni matematiche inserendo semplicemente i dati. Utilissimo per gli studenti, che inserendo una o più funzioni otterranno i relativi grafici e verificare quello fatto da loro. Utile anche per gli Insegnanti per preparare le verifiche in classe.
Il grafico generato si può salvare e condividere online.

Vai a Graph Sketch

Corso online: Missione compiti 22/1/13

Partenza del corso22 gennaio 2013

Autore-Tutor
Gianluca Daffi
Presentazione
I compiti pomeridiani rappresentano per molti genitori un’esperienza quotidiana frustrante e densa di tensioni: le attività richieste dagli insegnanti oltre l’orario scolastico vengono percepite come un’occupazione immeritata e si fatica a individuare quali possano essere le strategie più adeguate per accompagnare i propri figli nella loro realizzazione.  
Affinché un genitore riesca a monitorare in modo equilibrato e funzionale l’esecuzione delle diverse tipologie di compito richieste dalla scuola, è essenziale che ne comprenda la natura intrinseca e che sia in grado di cogliere gli obiettivi primari e secondari che un determinato esercizio intende promuovere, valorizzando le competenze emergenti dei propri figli così come un bravo allenatore farebbe nei confronti di un proprio atleta. Il sostegno fornito riuscirà così a potenziare le aree di maggiore fragilità, che sempre più frequentemente riguardano la capacità di organizzare in modo funzionale il proprio ambiente di lavoro e di pianificare in sequenza le diverse sequenze del proprio lavoro.
Perché questo possa realizzarsi, è importante che un genitore conosca: 
- le modalità di apprendimento dei propri figli;
- le differenti tipologie di compito e le loro possibili fonti di difficoltà
- le tipologie di errore più frequenti.  
In questo modo diventa possibile sostenere i propri figli nell’analisi dei compiti da effettuare, nella predisposizione di un piano di lavoro e di un atteggiamento educativo volto a promuovere in modo integrato l’autonomia, il senso di responsabilità e il livello di motivazione all’apprendimento.


Guarda il Programma

Corso online: Lavorare con le famiglie musulmane 22/1/13

Partenza del corso22 gennaio 2013

Autore-Tutor

Milena Salvetti
Lavora come assistente sociale in un comune della provincia di Bergamo ove si occupa del servizio sociale professionale e lavora in un servizio per minori e famiglie, area tematica a cui è particolarmente appassionata. Dal 2012 collabora con l’Università Cattolica per il corso di Laurea triennale in Scienze del Servizio Sociale. 

Corso online: Procedure di servizio sociale nella tutela minorile - 22/1/13

Partenza del corso22 gennaio 2013

Tutor

Francesca Corradini
Assistente sociale, ha lavorato per molti anni in un Servizio Sociale di base che si occupa di minori e famiglie in Emilia Romagna, attualmente dottoranda in Scienze Organizzative e  Direzionali presso la facoltà di sociologia dell’Università Cattolica di Milano, dove conduce un laboratorio di rielaborazione metodologica nel corso di laurea triennale in Scienze del Servizio Sociale presso le sedi universitarie di Milano e Brescia. Si occupa anche di formazione e supervisione sul tema dell’auto mutuo aiuto nell’ambito dei servizi pubblici.

Corso base di formazione per tecnici ABA (Applied Behavior Analysis) 7-8-9-10/1/13 Trento


Trento, 7-8-9-10 gennaio 2013 

Il Centro Studi Erickson organizza, in collaborazione con l’Istituto Walden di Roma, il corso base di formazione per tecnici ABA (Applied Behavior Analysis).
Gli studi e le ricerche sulla validazione empirica dell’efficacia dei Programmi di Intervento Intensivo Precoce nell’ambito dei disturbi pervasivi dello sviluppo e nelle varie forme di autismo, mediante l’approccio Applied Behavior Analysis assegnano un ruolo fondamentale come predittore di successo del trattamento alle attività quotidiane svolte dalla figura professionale che nell’approccio originale, nei Paesi anglosassoni, viene spesso etichettata con il termine “Terapista ABA”. In Italia tale termine richiama le figure professionali tipicamente sanitarie risultando riduttivo pertanto, in alternativa, utilizzeremo l’espressione di “Tecnico ABA”.

Su questa base è parte integrante dell’intervento ABA la formazione del Tecnico ABA che, di norma, avviene contestualmente all’intervento del supervisore così come quella dei genitori e di coloro che a qualsiasi titolo si prendono cura del bambino (insegnanti, educatori, ecc).

L’esperienza pluriennale in interventi precoci dimostra in maniera incontrovertibile che un fattore di ottimizzazione dell’operato del Tecnico ABA è la sua preparazione teorico-pratica ai metodi e tecniche utilizzate nei programmi ABA. La finalità del presente corso è quella di fornire le basi teorico-metodologiche che sottendono gli interventi comportamentali alla base dei programmi ABA.

Convegno: Faccio io! - 22-23/3/13 trento


Autonomie personali e sociali nella disabilità
1° Convegno Erickson

Trento 22 e 23 marzo 2013

Anche in occasione di questo 1° Convegno ci tornano alla mente le frasi, sempre pregnanti e attuali, degli amici scomparsi Mario Tortello con il suo «Pensami adulto!» e di Sergio Neri che ci ricordava sempre che «oltre la scuola c’è l’altra parte della giornata e della vita».
Sono un invito a guardare nella direzione del Progetto di vita, al pensare in una prospettiva futura che in certi momenti vuol dire anche immaginare, fantasticare, desiderare, aspirare 
ma, al tempo stesso, anche volere e osare.
Tutto questo richiede il saper predisporre le azioni necessarie, prevedere le varie fasi di lavoro, gestire i tempi, le risorse, i pro e i contro, comprendere obiettivamente la fattibilità dei vari progetti e, al tempo stesso, crederci veramente e percepire la «possibilità» reale di intraprendere il viaggio verso l’acquisizione delle autonomie.
Queste vogliono quindi essere le intenzioni del Convegno, accompagnando i partecipanti alla scoperta dei metodi, degli strumenti e delle strategie operative utili per saper progettare e impostare un percorso funzionale e realmente vicino ai bisogni della persona.

Guarda il Programma

Convegno: La scuola nell'era digitale - 1-2/3/13 Trento

​Insegnare e educare tra smartphone e tablet
2° Convegno Erickson

Trento, 1 e 2 marzo 2013
Le scuole si trovano oggi ad affrontare un’importante sfida: non si tratta più di sapere inserire nella didattica una tecnologia piuttosto che un’altra, è importante invece avere quelle conoscenze e competenze necessarie per sapere scegliere e integrare nei processi didattici, in maniera efficace

ed efficiente, le diverse tecnologie. Il Cloud Computing, i tablet, le LIM, gli smartphone, internet e le piattaforme AVAC, devono essere inseriti con equilibrio nella scuola in modo tale da poter favorire corretti stili di apprendimento, di comunicazione e di socializzazione. 

L’approccio  equilibrato-integrativo  ha l’obiettivo di sfruttare le potenzialità e fugare i pericoli degli strumenti propri dell’Era Digitale, favorendo quindi una didattica collaborativa, inclusiva, efficace 
ed efficiente. Il Convegno consentirà di analizzare diversi punti di vista, da quello più pratico-disciplinare relativo a come utilizzare la tecnologia nella didattica, alle implicazioni psicologiche e pedagogiche, agli aspetti legali, sociali e delle relazioni con le famiglie.

Obiettivi
•  Fornire ai partecipanti una panoramica per occuparsi consapevolmente di didattica nell’Era Digitale
•  Acquisire la consapevolezza dell’impatto che le nuove tecnologie hanno sulla costruzione dell’identità, concreta e virtuale, sulla comunicazione e socializzazione di bambini e ragazzi
•  Sapersi orientare rispetto alle potenzialità di un uso corretto delle tecnologie o agli svantaggi di un uso improprio o superficiale delle stesse



Corso DSA "Einstein non sa leggere" 19-23/2/2012 - Cava de' Tirreni

Corso teorico-pratico sulle difficoltà di apprendimento

Attività formativa riconosciuta dal Ministero della Pubblica Istruzione anche per i docenti.

ATTENZIONE! Il corso è a numero chiuso, prima di effettuare l’iscrizione contattare la Segreteria organizzativa per verificare la disponibilità di posti.

Presso l'associazione "Il giardino segreto del Marchese" in corso Umberto I, n. 77 - Cava de' Tirreni (SA)


e-mail: micaela.desiderio@gmail.com
tel uff.: 081-19720654
Martedì e giovedì


I partecipanti al corso acquisiranno strumenti conoscitivi, informativi e pratico-operativi per potersi rapportare in modo adeguato con alunni e ragazzi che presentano difficoltà di apprendimento (DSA).

Corso base, al termine del quale verrà rilasciato attestato di partecipazione.

Il Corso teorico-pratico avrà una durata complessiva di 25 ore (20 ore in presenza e 5 ore on-line).

Destinatari
Docenti di scuola di ogni ordine e grado; docenti specializzati; pedagogisti/ educatori ed altre figure professionali interessate al corso.
Numero massimo di partecipanti: 25.

Il corso sarà attivato al raggiungimento del numero minimo di partecipanti: 15

Obiettivo Finale
Fornire strumenti formativi ed informativi di base, conoscenze e strumenti didattico-operativi per attuare in classe una didattica adeguata alle situazioni di alunni con DSA.

Sono previsti tre incontri in presenza e tre a distanza, per un durata totale di 25 ore, comprensive di prova d’ingresso, in itinere e finale.


Per informazioni e iscrizioni
Vai alla Pagina facebook

Corsi e Convegni Scuola 2013

per segnalare eventi, email a tuttoprof@gmail.com
Gennaio

Febbraio

Marzo

Aprile

Maggio


Giugno

Luglio

Agosto

Settembre

Ottobre

Novembre

Dicembre

Incontro: Matematica, il ruolo della risoluzione dei problemi - Roma 2-3/03/13


il Nucleo di Ricerca in Didattica della Matematica (NRD)
c/o Dipartimento di Matematica, Università di Bologna
www.dm.unibo.it/rsddm
indice l’incontro
Il ruolo della risoluzione dei problemi nell'apprendimento della matematica nella scuola primaria
sabato 2 e domenica 3 marzo 2013
Programma
sabato 2 marzo 2013 

09:00 - 13:00: I problemi come risorsa nell’apprendimento; difficoltà dei bambini e loro
spiegazione didattica;
15:00 - 18:00: Gli studi più significativi dei didatti e degli psicologi su questo tema; osservazioni e rilievi della didattica della matematica;

domenica 3 marzo 2013

09:00 – 13:00: Che cosa possiamo fare, come possiamo osservare e valutare; che cosa possiamo modificare a scuola.
Docente: Bruno D’Amore. Sono previsti 3 brevi interventi di Martha Isabel Fandiño Pinilla.

Incontro: Il tu di Dante…- Firenze 22/1/13


Il tu di Dante…

E l’antico poeta viene in rete con te

Giunti Editore invita i giovani all’incontro con Dante e con Vittorio Sermonti che si terrà Martedì 22 gennaio 2013 alle ore 11.00 presso Salone dei Cinquecento, Piazza Signoria - Firenze
"Pensa, lettor", dice il poeta Dante quando il senso delle sue terzine si fa più denso ed enigmatico. Non dice: "Pensate, gente!", perché vuole snidare da te l'unicità che ti affratella a tutti gli altri unici che noi uomini siamo, e il poeta imprevedibile che sei tu senza saperlo. Dopo aver raccontato e letto la Commedia in tantissime piazze, aule, teatri, basiliche in Italia e nel mondo, mi emoziona che la mia voce incroci proprio te sul grande mare del web.
Vittorio Sermonti

Convegno: La qualità della diagnosi nei DSA - Novara 18/1/13


La qualità della diagnosi nei DSA - I CONVEGNO PIEMONTESE



Relatori:
Giacomo Stella, Università di Modena.
Daniela Lucangeli, Università di Padova
Roberto Cubelli, Università di Rovereto
Cristiano Termine, Università Insubria di Varese
Luisa Cristaudi, Direttore S.C. di NPI ASLTO 4
Fulvio Guccione, Segretario SINPIA Regione Piemonte
Carlo Alberto Zambrino Direttore S.C. di NPI ASL NO.
Francesca Ragazzo, Direttore S.C. di NPI CN 1
Dott.ssa Paola Guglielmino, Università Facoltà di Medicina Torino Logopedia
Dott.ssa Danila Siravegna, Università Facoltà di Medicina Torino Terapia della neuropsicomotricità dell'età evolutiva
Marina Farri, Direttore S.C. di Psicologia ASL TO 5
Paolo Rasmini, Direttore S.C. di NPI ASL VC
Guido Fusaro, Direttore S.C. di NPI ASL BI
Scadenza iscrizioni: 12 gennaio 2013

Corso: La gestione dei comportamenti problematici nei bambini - Moncalieri 10/5/13


La gestione dei comportamenti problematici nei bambini.
Autismo, disturbo del linguaggio e ADHD
Data: 10 maggio 2013, ore: 15:00 – 19:00
Docente: Dr.ssa Rita Centra, Psicologa
Il corso offrirà alcune informazioni basilari sul significato dei comportamenti problematici,
sulla loro valutazione e sulle modalità di gestione ed intervento.

Alcuni contenuti proposti:
• che cosa sono i comportamenti problematici;
• quando i comportamenti problematici sono un messaggio;
• come valutare i comportamenti problematici;
• come intervenire: dalla prevenzione alla gestione;
• i comportamenti gravi e lo stress dell’insegnante. 

Corso: Autismo - Moncalieri 5/4/13


Autismo: dalla valutazione funzionale all'elaborazione del Piano Educativo Integrato (PEI) nei bambini e negli adolescenti
Data: 5 aprile 2013, ore: 15:00 – 19:00
Docente: Dr.ssa Rita Centra, Psicologa
Il corso offrirà una prima informazione sull’Autismo e sui Disturbi dello sviluppo,
alcuni strumenti per l’osservazione e per l’individuazione delle
aree sulle quali intervenire e suggerimenti su come utilizzare i risultati
delle valutazioni per impostare ed elaborare il Piano Educativo Personalizzato
(PEI).
Alcuni contenuti proposti:
- caratteristiche dell’autismo; la valutazione funzionale:
- dalle abilità acquisite alle potenzialità; pianificazione educativa;
- individuazione delle aree e degli obiettivi di intervento; come
- elaborare il PEI.

Corso: Autismo, che fare? - Moncalieri 22/2/13


Autismo: che fare?

integrazione scolastica e strategie di intervento
Data: 22 febbraio 2013, ore: 15:00 – 19:00
Docente: Dr.ssa Rita Centra, Psicologa
Il corso offrirà la panoramica delle caratteristiche generali dell’Autismo
e la presentazione di alcune strategie di intervento necessarie all’integrazione
scolastica del bambino autistico.


Alcuni contenuti proposti:
- accoglienza e osservazione del bambino;
- preparazione dell’ambiente;
- strutturazione dello spazio e del tempo;
- suggerimenti per migliorare la collaborazione e comprensione del bambino;
- attività per incrementare abilità di lavoro, cognitive e comunicative. 

Corso: Identificazione precoce, DSA e Scuola dell'Infanzia - Moncalieri 18/1/13


Identificazione precoce: DSA e scuola dell’infanzia
Data: 18 gennaio 2013, ore: 15:00 – 19:00
Docente: Dr.ssa Rita Centra, Psicologa
Il corso offrirà agli insegnanti della scuola dell’infanzia alcuni suggerimenti per osservare e consolidare quelle abilità considerate prerequisiti per il successivo apprendimento scolastico. Sarà composto di due parti: nella prima si presenteranno esempi di giochi, attività e schede per osservare l’eventuale presenza di segnali predittivi di DSA. Nella seconda parte si esporranno tre percorsi didattici specifici con esempi di giochi e attività utili a rafforzare le abilità necessarie ai futuri apprendimenti della lettura, della scrittura e del calcolo.
Alcuni contenuti proposti:
• che cosa sono i DSA;
• i segnali predittivi: il linguaggio, le abilità cognitive, la percezione visiva e la motricità;
• i giochi di rafforzamento: il percorso fonologico, logico-matematico, grafo-motorio;
• le strategie facilitanti: visualizzazione e organizzazione.

Convegno: In classe ho un bambino che...- Firenze 8/9 febbraio


Dopo il successo scientifico e di partecipazione delle prime due edizioni, la terza edizione del convegno “In classe ho un bambino che...” intende fare il punto sugli ultimi risultati della ricerca psicologica e psicopedagogica con implicazioni per il mondo della scuola.
Anche in questa edizione verranno analizzati i classici temi dell’apprendimento, delle motivazioni, dei bisogni educativi individualizzati, ma verrà anche rivolta attenzione a problematiche che hanno avuto negli ultimi anni un particolare risalto e hanno visto la comparsa di contributi originali di ricerca, come le forme di intelligenza, la comprensione orale, le neuroscienze, la “digitalizzazione” del bambino.
L’accento verrà messo sia sull’alunno che cresce e impara, sia sulla figura dell’insegnante (e le possibili fonti di stress) e sul ruolo delle famiglie.
Sono previste Sessioni plenarie, Simposi e Sessioni parallele e Laboratori. Nelle Sessioni plenarie vi saranno interventi di celebri studiosi italiani e stranieri, fra cui Schneider (Università di Würzburg), celebre per i suoi studi pionieristici sullo sviluppo della metacognizione e delle strategie cognitive; Della Sala (Università di Edimburgo), famoso neuropsicologo e autore di un recente testo sulla applicazione delle neuroscienze all’educazione.
Nei Laboratori, specialisti mostreranno come, sul piano operativo, possono essere realizzate nel contesto scolastico iniziative ispirate alla ricerca psicologica.
Al convegno vi sarà anche una presenza significativa di insegnanti, che porteranno le loro esperienze innovative, e di giovani ricercatori che illustreranno i risultati di recenti indagini legate al mondo della scuola.
È stato concesso l’esonero dal servizio per il personale docente dal MIUR, prot. n. AOODGPER8718 del 20/11/2012