Autogoverno Delle Istituzioni Scolastiche Cronistoria di una proposta cambiata

Dossier della CISL 

Norme per l’autogoverno  delle istituzioni scolastiche statali
Viene da chiedersi, ascoltando gli slogan che contestano oggi “il progetto Aprea”, se chi li scandisce si rende conto di come e quanto sia cambiato, rispetto a quello firmato dall’allora sottosegretaria all’Istruzione del governo Berlusconi, il testo della proposta di legge approvata di recente dalla VII Commissione della Camera dei Deputati. Non vi compare più alcun cenno allo stato giuridico del personale docente, né al suo
reclutamento: rimosse, dunque, le parti su cui si indirizzò, allora, il più marcato dissenso. Ma altre e consistenti sono le differenze che si possono cogliere nell’impianto complessivamente disegnato per la governance del sistema scolastico, a partire dagli organi di governo delle scuole, differenze che spiegano anche come sia stata possibile la convergenza di un ampio schieramento di forze, dal PD al PdL, a sostegno di una riforma il cui carattere bipartisan rappresenta uno degli aspetti più apprezzabili per chi, come noi, da tempo chiede che la scuola e la formazione non siano il terreno di un permanente ed esasperato conflitto ideologico.  

Supervalutazione del servizio docente prestato all’estero


Al personale, di ruolo e non di ruolo, che presta servizio nelle scuole ed altre istituzioni educative e culturali italiane all’estero spetta - ai fini pensionistici - la supervalutazione del servizio.

Il dPR 1092 del 1973 (“Testo unico delle norme sul trattamento di quiescenza dei dipendenti civili e militari dello Stato”), infatti, al Titolo II (“Servizi computabili”), Capo III (“Aumenti nel computo dei servizi”), art. 24 (“Servizi scolastici”), prevede che “sono aumentati della metà per i primi due anni e di un terzo per il tempo successivo i servizi prestati nelle scuole e nelle altre istituzioni educative e culturali italiane all'estero”.

Il Dlgs 297/1994, all’art. 673 (“Valutazione del servizio prestato all’estero”), riprende lo stesso concetto ribadendo che “il servizio stesso è valutato ai fini del trattamento di quiescenza con la maggiorazione della metà per i primi due anni e di un terzo per gli anni successivi”.

Si precisa, infine, che l’ulteriore beneficio previsto dall’art. 23 del dPR 1092/1973 per il “personale dell’Amministrazione degli Affari esteri in missione presso le sedi disagiate” non è applicabile al personale della scuola in quanto il “personale in missione” è quello dipendente dal MAE: il personale della scuola (dipendente dal MIUR) che presta servizio all’estero non è in missione ma “collocato fuori ruolo”.

Candidato sorpreso a copiare all’esame di stato, l’espulsione è obbligatoria o discrezionale?

Candidato sorpreso a copiare all’esame di stato: espulsione obbligatoria o discrezionale decisione della commissione?
Commento alle sentenze n. 391/12 e n. 4834/12 del Consiglio di Stato.

Si potrebbe anche intitolare “la contraddittoria giurisprudenza del Consiglio di Stato”. Infatti la VI sezione del Consiglio di Stato, a distanza di pochi mesi, ha emesso due sentenze che sanciscono criteri di comportamento molto diversi tra loro.

Precari: diritto al riconoscimento dell’anzianità di servizio

Precari: diritto al riconoscimento dell’anzianità di servizio, il Tribunale di Lanusei si esprime favorevolmente
(FLC CGIL)
Ancora un pronunciamento a favore della vertenza promossa dalla FLC CGIL contro la reiterazione dei contratti a tempo determinato.

Crozza e i 5 candidati alle primarie PD


Ballarò - MAURIZIO CROZZA 13/11/2012 - "I fantastici 5!"

Le lezioni a scuola si possono registrare


Comunicato Stampa del 19/11/2012
Associazione Italiana Dislessia: 
la registrazione delle lezioni a scuola per motivi di studio individuale è consentita a
tutti gli allievi, e non rientra nella legislazione in materia di privacy



Le pillole del sapere di Ilaria Sbressa

da Report del 18/11/2012

DDL N. 3542 Norme per l'autogoverno delle istituzioni scolastiche statali